• Sei in:
  • Home
  • Museo di fisica

Il Museo di Fisica conserva e valorizza il patrimonio di strumenti scientifici usati per ricerca e didattica in Fisica, nell'Università degli Studi di Torino, dalla fine del Settecento ai giorni nostri.

L'origine della collezione risale alla raccolta degli strumenti lasciati al gabinetto di fisica dall'abate Nollet nella sua visita alla corte di Torino nel 1739, ampliata poi dall'abate Beccaria.

Il Museo ha sede presso il Dipartimento di Fisica. La collezione comprende oltre un migliaio di oggetti. Nell'edificio storico è esposto circa il 45 per cento del patrimonio, in vetrine poste nei corridoi del piano terra, del primo piano e in Sala Wataghin. L'esposizione degli strumenti è organizzata per argomenti: elettricità e magnetismo, ottica, acustica, termologia, meccanica, meteorologia e fisica moderna.

Le attività principali del Museo sono: recupero e conservazione degli strumenti, ricerca storica per documentarne l'acquisizione e l'uso, didattica museale con realizzazione di percorsi storici.

Queste ultime attività sono rivolte principalmente a studenti delle scuole secondarie e comportano sia visite guidate al museo sia attività di laboratorio con ricostruzione di alcuni esperimenti originali. Per saperne di più visita i percorsi didattici attraverso il Museo di Fisica

Ultimo aggiornamento: 21/09/2018 23:32
Campusnet Unito
Non cliccare qui!